Proposta per il parco Regionale
della Brianza Centrale
        
Compensazioni forestali 
      
 
 
 
I PROGETTI DEFINITIVI DELLE COMPENSAZIONI AMBIENTALI    
     
ALBESE CON CASSANO (CO)
      
ALBIATE (MB)
 
AICURZIO (MB)
   
ARCORE (MB)
 
BARLASSINA (MB)
 
BELLUSCO (MB)
 
BERNAREGGIO (MB)
 
BIASSONO (MB)
 
BOLTIERE (BG)
 
BONATE SOPRA(BG)
   
BONATE SOTTO (BG)
 
BOTTANUCO (BG)
 
BOVISIO-MASCIAGO (MB)
 
BREGNANO (CO)
 
  BREMBATE (BG)
 
BUGUGGIATE (VA)
    
BUSTO ARSIZIO (VA)
 
CAIRATE (VA)
 
CANTELLO (VA)
 
CAPRIATE SAN GERVASIO (BG) 
 
CARATE BRIANZA (MB)
 
CARBONATE (CO)
 
CASNATE CON BERNATE (CO)
 
CARNATE (MB)
   
CARIMATE (CO)
 
CASSANO MAGNAGO (VA) 
 
CASTIGLIONE OLONA (VA)
 
CERMENATE (CO)   
 
CERIANO LAGHETTO (MB)
 
CESANO MADERNO(MB) 
 
CHIGNOLO D'ISOLA(BG)
 
 CIRIMIDO (CO)
 
  CISLAGO (VA)
 
CLIVIO(VA)
 
COGLIATE (MB)
 
COMO
 
CORNATE D'ADDA (MB)
 
DALMINE (BG)
 
DESIO (MB)
 
FAGNANO OLONA (VA)
 
FENEGRO' (CO)
 
FILAGO (BG)
 
   GAZZADA SCHIANNO (VA)
 
GERENZANO (VA)
 
GORLA MAGGIORE (VA)
 
 GORLA MINORE (VA)  
 
GRANDATE (CO)
 
LAZZATE (MB) 
 
LENTATE SUL SEVESO (MB)
 
LESMO (MB)
 
LIMBIATE (MB)
   
LIMIDO COMASCO (CO)
 
LIPOMO (CO)
    
LISSONE (MB)
   
LOCATE VARESINO (VA)
   
LONATE CEPPINO (VA)
   
LOMAZZO (CO)
 
LOZZA (VA)
 
LURATE CACCIVIO (CO)
LUISAGO (CO)
 
MACHERIO (MB)
MADONE (BG)
   
MALNATE (VA)
 
MEDA (MB)
 
MEZZAGO (MB)
 
MISINTO (MB)
 
MONTANO LUCINO (co)
   
MONTORFANO (CO)
   
MORAZZONE (VA)
 
MOZZATE (CO)
 
ORIGGIO (VA)
 
ORNAGO (MB)
 
OSIO SOTTO (BG)
 
OSIO SOPRA (BG)
 
PRESEZZO (BG)
 
RESCALDINA (MB)
   
ROVELLASCA (CO)
 
ROVELLO PORRO (CO)
SARONNO
 
SEREGNO (MB)
 
SEVESO (MB)
   
SOLARO
 
 SOLBIATE OLONA (VA)
 
SOVICO (MB)
 
SUISIO (BG)
 
SULBIATE (MB)
   
TAVERNERIO (CO)
 
TERNO D'ISOLA (BG)
 
TRADATE (VA)
 
TREZZO SULL'ADDA (MB)
 
TRIUGGIO (MB)
 
TURATE (CO)
 
UBOLDO(VA)
 
USMATE VELATE
 
VAREDO (MB)
 
VARESE (VA)
   
VEDANO AL LAMBRO
     
VEDANO OLONA (VA)
 
VILLA GUARDIA (CO)
 
VIMERCATE (MB)
   
Scrivi
               

         

         
Insieme   in   rete   per   uno   sviluppo   sostenibile
   
 
17 febbraio 2017ANALISI DEL RISCHIO
   
   
PEDEMONTANA, DIOSSINA E CARATTERIZZAZIONE:
PRESENTATI IL MODELLO CONCETTUALE SITO E L'ANALISI DEL RISCHIO
     
     
Il coordinamento ambientalista INSIEME IN RETE, dopo accesso agli atti, ha fatto una disamina attenta dei contenuti di questi elaborati e per dare un contributo informativo, s'è impegnato in una lettura di documenti tecnici di non facile ed immediata comprensione cercando di sintetizzarli.
       
 IL MODELLO CONCETTUALE DEL SITO considera le aree, che dovrebbero essere interessate dal tracciato autostradale, dove è stata riscontrato (con le analisi chimiche del 2008/2012 e 2016) il superamento dei limiti di legge per le Concentrazioni di Soglia Contaminata (CSC) per la TCDD nello Strato Superficiale (Top Soil -TS), Intermedio e Profondo del terreno, sia per aree a destinazione d'uso industriale (limite di 100 ng/kg) che per quelle a verde residenziale (limite 10 ng/kg)........  ...................leggi tutto
 
 
    
17 novembre 2016450 milioni di euro ,di euro 
   
 
QUattrocentocinquanTa milioni di euro
 
    
Maroni elargisce 450 milioni a Pedemontana,

i cittadini pagano. (i soldi son mica suoi).


Ieri durante un'audizione in Regione Lombardia,
la dirigente Emanuela Giaretta (vedi riquadro sotto)
ha esposto la cifra derivante dal minor gettito dovuto
a mancati pedaggi di Pedemontana  , che la Regione Lombardia deve

PAGARE alla società  Pedemontana


Buffagni (5 stelle) ha dichiarato "le perdite ai cittadini, i guadagni ai privati"
     
   
 
Manuela Giaretta

1) Direzione Centrale Programmazione, Finanza e Controllo di Gestione Regione Lombardia


2) Consiglio di Amministrazione Pedemontana SPA
     
(nomina 17 luglio 2016 con Di  Pietro)
          
Cittadino 17 luglio 2016
     
È Antonio Di Pietro il volto nuovo di Pedemontana: l’ex pm di Mani Pulite, nonché ex ministro alle Infrastrutture, è da giovedì presidente della società che deve completare l’autostrada che, sulla carta, dovrebbe collegare Como e Varese a Bergamo, passando per la Brianza. L’assemblea dei soci, oltre a Di Pietro, ha nominato nel consiglio di amministrazione Manuela Giaretta e Fabio Santicioli. .....
     
           
17  ottobre 2016I risultati della caratterizzazione
   
   
Pedemontana ha consegnato i risultati del Piano di Caratterizzazione delle aree coinvolte nell'incidente ICMESA

Comunicato stampa
   
   
Nei giorni scorsi la società "Pedemontana" ha consegnato ai Comuni della tratta B2 e C, gli esiti del piano integrativo di caratterizzazione sui terreni interessati dal passaggio della futura autostrada e colpiti dall'incidente Icmesa del 10 luglio 1976. Si tratta della relazione di accompagnamento che comprende i referti analitici di ogni singolo campionamento effettuato prima dell'estate, le relative tavole e il rapporto di commento predisposto dall'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente (ARPA).
 
La corposa documentazione conferma sostanzialmente quanto le Amministrazioni Comunali hanno sempre sostenuto e cioè che la contaminazione residua derivante dall'incidente Icmesa comprende tutta l'area interessata dalla realizzazione della Pedemontana. E' la stessa società ad affermare che: "Le analisi effettuate sui campioni prelevati hanno evidenziato, in corrispondenza di aree che saranno interessate dal progetto della futura autostrada, condizioni di esubero dei limiti previsti per il parametro diossine sia per aree a destinazione verde/residenziale  [...]  nella zona B", che in aree a destinazione d'uso industriale". Nella zona "B", infatti, il limite previsto dalla legge rispetto alle concentrazioni di diossina presenti nei campioni è stato superato per circa il 40%, mentre si sono rilevati superamenti anche in "Zona A" (aree attigue al sedime della Milano-Meda) ed in "Zona R".
 
Dopo l'esame approfondito dei risultati della caratterizzazione i Comuni di Seveso, Cesano Maderno, Desio, Bovisio Masciago e Barlassina ribadiscono quanto già più volte affermato anche a Palazzo Lombardia: nessun intervento potrà essere effettuato senza un adeguato e condiviso consenso delle amministrazioni comunali, ed oggi, vista la documentazione prodotta, chiedono che vengano effettuati gli approfondimenti richiesti da ARPA nel suo rapporto di commento alle analisi, per una corretta definizione del modello concettuale della contaminazione, consistenti in ulteriori analisi dei campioni prelevati oppure l'effettuazione di nuovi sondaggi.
 
L'attenzione e la precauzione richiesta dalle varie amministrazioni comunali, che hanno risposto anche alle corrette sollecitazioni delle Comunità, ha portato alla realizzazione del nuovo piano di caratterizzazione con l'integrazione di quello del 2008. Ogni fase successiva dovrà obbligatoriamente coinvolgere i Comuni interessati dall'incidente Icmesa, visto che gli ultimi dati hanno evidenziato come non fossero sufficienti, per la tutela dei cittadini in particolare, proprio le analisi del 2008 come invece sempre sostenuto dalla società incaricata di realizzare l'autostrada con, almeno inizialmente, l'avvallo di Regione Lombardia.
La documentazione consegnata è agli atti delle singole Amministrazioni Comunali.
   

Firmato:

Piermario Galli, Sindaco di Barlassina


 

Paolo Butti, Sindaco di Seveso


 

Pietro Luigi Ponti, Sindaco di Cesano Maderno


 

Giuliano Soldà, Sindaco di Bovisio Masciago


 

Roberto Corti, Sindaco di Desio


   
Addì 17 ottobre 2016
   
              
 
 
 
800.188.606: il numero verde che tutela gli espropriati di Pedemontana e Teem
    
   
   
Pedemontana, uscita Seveso
di Marco Tagliabue   (TSI)
 
Monitoraggio ambiente di Pedemontana
  (mitigazioni ambientali)
   
TUTTI I  PROGETTI DI COMPENSAZION sul web       
     
CONTRO IL
CARO BENZINA
C'E' LA
   
    
         
        
Documento Programmatico
della Rete
     
DOCUMENTAZIONE
     
   
LINK
ASSOCIAZIONI
   
ALTERNATIVA
VERDE
   
Sinistra e ambiente
 meda
    
Parchivimercatese
  
Legambiente Seveso
     
Pro Meda
       
Comitato Parco Brughiera
       
Parco dei colli briantei
 
   LINK UTILI
     
Greenpeace
     
comitato brianza centale
       
Pedemontana a Lesmo
     
Le vie del parco